il Narratore
i Libri
short Stories
brevi Saggi
Note
i Media
Home
Presentazione
Detto così alla buona, tutti i viventi sentono la necessità di raccontarsi le storie che, anche indirettamente, li riguardano e di riportare, cambiandole, le storie che hanno sentito raccontare, in un infinito narrativo che ha in Shahrazàd la sua figura simbolica. Perchè una figura simbolica femminile, quando la maggior parte dei narratori è dell'altro sesso? Sempre per dirla alla buona, in questi meandri siamo guidati solo dall'istinto... e poi perché nutrici e streghe, nonne e mamme, fate e spose ci hanno melodicamente raccontato le storie di quell'infinito narrativo, anche attraverso i loro silenzi e hanno saputo infondere la vita nelle loro storie.

C'è dunque una matrice femminile del racconto, che si rende visibile ponendo quasi sempre una donna, forte e determinata come Shahrazàd, all'origine del potere incantatore di ogni storia e dell'accompagnamento operato di storia in storia.

E, come Shahrazàd, attraverso la forza e la necessità della narrazione, opponiamo alla morte il gioco della trama infinita che intreccia le storie vere e le storie inventate, senza permettere che il realismo delle nostre azioni prevalga sui canoni arcaici del fantastico.

Una bella partita a scacchi quella tra il narratore e la morte! Perché con Walter Benjamin ormai sappiamo che il narratore è l'uomo che potrebbe lasciar consumare fino in fondo il lucignolo della propria vita alla fiamma misurata del suo racconto.

E-mail: giusfiori[at]gmail.com


Ascolta il racconto "Come un cocomero a primavera" letto da Gianni Scolari


Guarda "Il Mostro Gentile", adattamento teatrale
de "La leggenda dell'Acanpesce".



Il bambino a cui succedono
cose impossibili

2012, ilmiolibro.it
La bella addormentata
nel parco

2010, Avagliano Editore


La memoria spezzata
2017, Manni Editori
La conversazione sparita
2013, Manni Editori
Il cocomero a primavera
2015, Manni Editori
Sherlock Holmes a Roma
2015, Delos Books
Phantomas
2010, Manni Editori
Copyright © 2005-2016 Giuseppe Fiori
Contatti Credits